Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella cookie policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK

Pindorama

Turismo Responsabile

L'idea di proporre viaggi di turismo responsabile nasce attraverso esperienze di viaggio e contatti con comunità di base e realtà del commercio equo e solidale soprattutto dell’America Latina agli inizi degli anni ‘90. Siamo sempre stati convinti che un viaggio non è tale se non porta a favorire un incontro, il più reale possibile, con la realtà che si va a visitare e nella possibilità di un turismo piu’ dolce, delicato, rispettoso delle esigenze degli abitanti. Partendo da queste basi, mettendo insieme esperienze nel volontariato e professionalità nel turismo nasce nel 1994 l’Associazione Pindorama. L'anno successivo Pindorama ottiene la licenza di tour operator e di fatto viene a costituire il primo tour operator italiano impegnato nello sviluppo di viaggi organizzati di turismo responsabile. Dal 1994 hanno viaggiato con Pindorama 4024 persone per un totale di 483 viaggi di gruppo in America Latina, Asia e Africa. Di media circa il 35-40% del costo di ogni viaggio è andato a beneficio dell'economia locale del paese visitato: accompagnatori locali, trasporti, pernottamenti presso piccoli alberghi, case familiari e strutture di cooperative. Inoltre circa 215.000 dollari sono stati inviati nei vari paesi attraverso la quota progetto di solidarietà prevista in ogni viaggio. Ma soprattutto ogni viaggio ha contribuito a sviluppare ulteriormente la diffusione di una cultura del turismo responsabile e a costruire la rete di amicizia, scambio e collaborazione con le comunità incontrate. Grazie alla spontanea iniziativa dei viaggiatori, infatti, è stato possibile organizzare negli anni la visita in Italia di 11 referenti locali: occasioni di scambio e conoscenza reciproca, che hanno contribuito a diffondere la voce, la storia, le esperienze e le lotte dei diversi popoli. A partire da questi scambi si è attivato di fatto un circolo virtuoso che ha dato molti frutti. Ricordiamo alcuni esempi, fra i quali la collaborazione al progetto di accoglienza della Cooperativa "La Nueva Alleanza" in Frontera Corozal, Chiapas-Messico; il supporto all'organizzazione dei promotori di salute a Oventic, Chiapas-Messico; la raccolta fondi destinata all'emergenza creatasi in seguito ai disastri dell'uragano Gilberto a Mazunte, Oaxaca-Messico; i contributi per l'edificazione della scuola di formazione a Chimaltenango-Guatemala; i contributi per l'edificazione dei locali di una panaderia popolare a Lima-Peru; i contributi per l'edificazione dei locali dell'Associazione Vicuna Andina a Juliaca-Peru'; l'attivazione di iniziative a sostegno del progetto Petropolis-Brasile; il supporto al Villaggio dei Bambini in Thailandia. Senza dimenticare le tante serate culturali e informative, le mostre, le fiere che senza il contributo dei viaggiatori non sarebbero state possibili. Fin dagli inizi abbiamo lavorato per un turismo “dolce”, che tenga in primo piano e in rispetto le esigenze degli ospitanti, elaborando e applicando alcuni punti fondamentali che hanno sempre contraddistinto un viaggio con Pindorama. REFERENTI LOCALI Gli accompagnatori dei viaggi non sono guide professioniste, ma "referenti culturali", persone inserite nelle realtà sociali del paese e in organizzazioni di base partner delle realtà italiane che promuovono il commercio equo e solidale. Gli accompagnatori locali parlano prevalentemente lo spagnolo e sono loro a gestire il viaggio, non partono dall'Italia guide. Solo nei paesi a lingua inglese o francese parte dall’Italia un traduttore. Compito della guida locale non è fare da "balia" al gruppo, secondo gli schemi classici del turismo, ma di favorire gli incontri con le comunità, "mediare" fra le culture, agevolare una "comprensione" non filtrata della realtà. SISTEMAZIONE LOGISTICA - MEZZI DI TRASPORTO Nei viaggi Pindorama si privilegia il lavoro con la piccola economia locale. Nei viaggi non vengono utilizzati alberghi di lusso, ma piccoli alberghi locali, dignitosi e puliti, posade, alloggi familiari. Come mezzi di trasporto utilizziamo pulmann di linea, treni, pulmini. Per i voli aerei utilizziamo sempre voli di linea con le migliori compagnie aeree. IL GRUPPO In generale, il viaggiare in gruppo, rappresenta una scommessa di democrazia. Nei nostri viaggi, tendiamo più a considerarlo come una risorsa che un ostacolo: anche per questo motivo i partecipanti per gruppo non superano mai le 10/14 unità. L'aspetto più importante che chiediamo ad un gruppo è la capacità di autogestirsi,un gruppo deve cercare al proprio interno le risposte ad alcuni problemi, lasciando alla guida il tempo e le risorse per gestire soprattutto la mediazione culturale con la gente e le comunità che verranno incontrate. La riuscita di un viaggio dipende anche dalla capacità dei singoli di fare gruppo e di sapere affrontare situazioni di conflittualità interna. TRASPARENZA - IL PROGETTO Ad ogni partecipante viene consegnata una scheda che documenta la composizione finale del prezzo del viaggio. In ogni viaggio è'previsto che una quota sia destinata al finanziamento di un progetto o microprogetto di solidarietà che possa soddisfare un bisogno delle realtà visitate che viene deciso dai referenti dei viaggi. Il significato del progetto, secondo noi, va al di là del significato economico, che comunque resta importante. Sta a significare comunque un riconoscimento per l'ospitalità fornita dalla comunità. L'INCONTRO PRELIMINARE Prima della partenza, nei 20 giorni antecedenti, Pindorama organizza fra i partecipanti un incontro preliminare. L'incontro serve anzitutto ai partecipanti per conoscersi, almeno un minimo, per capire le motivazioni che spingono al viaggio, per cercare di appianare in anticipo le varie e diverse esigenze. Durante l'incontro vengono date inoltre notizie utili sia da un punto di vista tecnico (voli, assicurazioni) che pratico e vengono consegnate ai partecipanti le miniguide Pindorama sul paese visitato.